“WYLAB INNOVATION TALKS”: LUNEDÌ 11 GENNAIO, ALLE 18,30, FEDERICO SMANIO DIALOGA CON PAOLO LOMBARDI

Non si ferma lʼattività formativa e divulgativa di Wylab. Il principale incubatore sport-tech italiano, con sede a Chiavari, prosegue, dopo lʼottimo riscontro ottenuto, con la sua iniziativa aperta al pubblico.

Lunedì 11 Gennaio 2021, alle ore 18,30, procede il ciclo “Wylab Innovation Talks”, ovvero una serie di interviste a esperti del settore sport-tech (imprenditori, manager, accademici), per indagare i temi dellʼinnovazione, dello sviluppo dʼimpresa, della digital transformation e della tecnologia, applicati allʼintersezione tra sport e media.

Il tutto è live e aperto gratuitamente a chiunque, a cadenza settimanale, sulla pagina Facebook di Wylab

• https://www.facebook.com/wylabincubator/

Il ventottesimo appuntamento è con Paolo Lombardi, fondatore e managing director di Lombardi Associates.

Federico SmanioCEO di Wylab, parla del format, che ha curato personalmente in collaborazione con il team dellʼincubatore: «In un periodo in cui – afferma – circolano molti, forse troppi contenuti online, noi proviamo a creare valore, coinvolgendo alcuni protagonisti della scena sportiva e imprenditoriale italiana e internazionale a beneficio di tutto il movimento sport-tech. Il riscontro ottenuto in questi mesi ci ha dato fiducia e intendiamo continuare a proporre il format di interviste, migliorando da un lato i servizi dellʼincubatore, dallʼaltro la visibilità delle nostre startup e il posizionamento dellʼincubatore».

Le interviste ai vari ospiti sono condotte da Federico Smanio e durano 30/35 minuti: si parla della storia imprenditoriale dellʼintervistato, della sua startup o azienda, delle armi vincenti del manager moderno e, ovviamente, di innovazione tecnologica applicata allo sport. Durante tutta la durata del live gli utenti possono rivolgere domande.

Paolo Lombardi è il fondatore e managing director di Lombardi Associates, uno studio boutique di diritto sportivo con sede nel Regno Unito fondato nel 2010, che agisce per una vasta gamma di clienti in ambito calcistico e sportivo in generale tra cui club, giocatori, allenatori, intermediari, federazioni, leghe e investitori. Lombardi Associates fornisce inoltre consulenza esterna a studi legali.

Paolo ha studiato giurisprudenza all’Università di Padova. Ha poi intrapreso il Master FIFA (MA) in Management Law and Humanities of Sport nel 2002. Nel 2010 è stato nominato Professore onorario del Master ISDE di diritto internazionale dello sport di Madrid.

Paolo ha iniziato la sua carriera nel settore calcistico entrando a far parte del dipartimento Players’ Status della FIFA nel 2002, di cui è diventato vice direttore nel 2006. All’interno del dipartimento Players’ Status, Paolo ha lavorato a molti casi che hanno avuto un impatto significativo sulla giurisprudenza esistente in materia di trasferimenti di calciatori e, dal 2005, è stato responsabile di tutte le questioni relative agli agenti. Oltre a gestire i procedimenti della Commissione per lo status dei giocatori della FIFA e della Camera per la risoluzione delle controversie, Paolo ha rappresentato la FIFA presso il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) in molte procedure.

Alla FIFA, Paolo è stato coinvolto nei gruppi di lavoro per la stesura e la rielaborazione di vari regolamenti FIFA, tra cui lo Statuto, il Regolamento sullo status e il trasferimento dei giocatori, il Regolamento degli agenti dei calciatori, il Codice disciplinare e il Codice etico. Inoltre, Paolo ha condotto le trattative con la WADA durante la creazione del Regolamento antidoping della FIFA.

Nel 2007 Paolo è stato nominato Direttore del dipartimento FIFA Disciplinary and Governance, con responsabilità per tutte le questioni disciplinari e di governance sia internamente che in vari tornei FIFA tra cui le Olimpiadi di Pechino nel 2008 e la Coppa del Mondo FIFA 2010 in Sud Africa.

Dopo aver lasciato la FIFA dopo la Coppa del Mondo FIFA 2010, Paolo ha fondato la Lombardi Associates. Il suo lavoro include la consulenza ad oltre un quarto dei club della Serie A italiana, alla Lega Serie A e a club in tutta Europa. Paolo offre assistenza ai propri clienti su trasferimenti, risoluzione delle controversie, inadempimenti contrattuali, indennità formazione e meccanismo di solidarietà, registrazione dei minori e altro. Con il crescente impatto del Financial Fair Play della UEFA, ha anche assistito club in questioni relative alle licenze UEFA e nazionali, anche davanti al TAS.

Paolo è stato coinvolto in una serie di casi che hanno plasmato la recente giurisprudenza del TAS. Contando il periodo con la FIFA, Paolo è stato coinvolto in centinaia di procedimenti davanti al TAS.

Paolo è lecturer presso diverse di università europee, e relatore in programmi di master e conferenze a livello internazionale.

Paolo parla inglese, italiano, spagnolo, francese e portoghese.

Comments are closed.